Il mestiere del ghostwriter

 

4247793136_eb75d5977d_z

Scrivere è già un mestiere difficile, scrivere per gli altri lo è ancora di più.

Ghostwriter, letteralmente “lo scrittore fantasma”, è colui che “scrive nell’ombra”. Ma non per fare gombloddi contro qualcuno, come vorrebbero i fan di Mr. Robot (anche se bisogna riconoscere che è presente una certa accezione romantica nel termine).

Semplicemente il ghostwriter è uno che “scrive per gli altri” per i motivi più disparati. Vuoi che siano star dello spettacolo o dello sport, non particolarmente dotati nella scrittura ma che necessitano di una biografia, vuoi che siano studenti alle prese con la tesi di laurea (ebbene sì esistono anche servizi di ghostwriting per quello, e non fate la faccia innocente come a dire “ma pensa te, non lo sapevo…”).

Come tutti i mestieri necessita della giusta dose di preparazione e pratica. Ecco alcuni consigli per chi volesse approfondire questo particolare ambito della scrittura:

Molte delle nozioni che troverete qua sono tratte da Confessions of a Ghostwriter di Andrew Crofts, una delle firme più prestigiose a livello di ghostwriting.

  1. PADRONEGGIA BENE LA TUA SCRITTURA: ghostwriter non si nasce imparati; prima devi possedere una buona padronanza della tua scrittura, poi potrai avere a che fare con quella degli altri;
  2. METTITI NEI PANNI DELL’ALTRO: scrivere per gli altri vuol dire avere buone doti relazionali; serve capacità d’ascolto, empatia e spirito di servizio.
  3. NO AL LAVORO INDIVIDUALE: proprio per quanto scritto nel punto 2, è necessario sviluppare buone doti di team-working. Scrivere è sempre un lavoro che si fa in due (minimo), mai da soli.
  4. SEI AL SERVIZIO MA NON SEI UN MERCENARIO: non svenderti al primo offerente subito; sii sempre onesto con il tuo lavoro dandogli il giusto prezzo! Ricordati che a volte si può anche dire di no.
  5. ATTENZIONE QUANDO HAI MOLTI CLIENTI: c’è un forte rischio di schizofrenia in questo mestiere.
  6. SII VERSATILE E MULTIMEDIALE: padroneggia TUTTI i tipi di scrittura comprese le nuove tecnologie; non si sa mai. Cera di avere uno sguardo a 360 gradi sul mondo dell’editoria.

Nonostante esistano agenzie che si occupano di scouting per quanto riguarda i ghostwriters , si tratta per lo più di un “mestiere fai da te”. Se decidete di aprirvi un sito dove offrire servizi di questo tipo sappiate che ci vuole la partita IVA.

Altrimenti potete registrarvi presso siti che già offrono questi servizi (i cosiddetti siti great content che possiedono già un pacchetto di utenti fissi).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: