2017: ricorrenze e anniversari letterari

5161344938_9fa9c4301a_z-1

Se il 2016 è stato l’anno di Roald Dahl il 2017 è decisamente l’anno della Fantascienza.

Ricorrenze e anniversari sono un ottima occasione per riscoprire classici e letture che spesso sfuggono nel mare magnum dell’offerta libraria. In più questi eventi possono essere un incentivo per

Lo si è visto l’anno scorso per il centenario di Roald Dahl, capace di suscitare un rinnovato interesse per l’autore britannico, tanto da convincere Spielberg a tornare sulla via del fantasy per bambini e ragazzi con Il GGG (in questi giorni nelle sale).

Anche il 2017 riserva alcuni anniversari e ricorrenze particolari che riguardano gli appassionati della letteratura di genere e della letteratura in generale (tra gli altri, quest’anno si festeggeranno i 2000 anni dalla morte di Tito Livio e i 150 anni rispettivamente dalla nascita di Pirandello e dalla morte di Baudelaire). Scopriamo insieme gli appuntamenti (e le letture) da non perdere quest’anno.

FANTASCIENZA

Il 2017 verrà sicuramente ricordato come l'”anno della fantascienza”, in particolare per quanto riguarda Philip K. Dick. Non solo perché si attende al cinema (e si teme allo stesso tempo) il sequel tratto dal suo Ma gli androidi sognano pecore elettriche? (noto ai più come Blade Runner), ma anche perché questo è l’anno di ambientazione di una delle sue più celebri raccolte di racconti: Le presenze invisibili. Scopriremo, dunque, se i mondi dispotici immaginati dall’autore negli anni ’50 si sono avverati o meno.

13340447875_c157932300_q

Sempre a proposito del rapporto tra cinema e letteratura quest’anno è obbligatorio riguardarsi Arancia Meccanica di Kubrick. Non solo perché è un capolavoro della cinematografia (e quindi vale sempre la pena vederlo!) ma anche perché quest’anno è il centenario dell’autore del romanzo omonimo, Anthony Burgess, nato a Manchester il 25 febbraio 1907.

3324158310_140235c9d1_q

Sempre a proposito di ricorrenze ricordiamo che il 6 aprile saranno 25 anni dalla morte di colui che è considerato l’inventore della fantascienza moderna, Isaac Asimov. Per l’occasione raccomandiamo la lettura del Ciclo della Fondazione, vero caposaldo del genere. Altro anniversario importante i 10 anni dalla morte di Kurt Vonnegut, altro innovatore del genere con il romanzo Mattatoio n.5.

3180679134_3d7651a264_q

Se ancora non foste appagati da queste ricorrenze, sappiate che il primo avvistamento UFO risale al 1947 e, di conseguenze, anche tutta l’Ufologia ufficiale compie esattamente 70 anni. Previsto per il 2017, inoltre, è il lancio del Satellite KEO contenente una “capsula del tempo” pensata per gli esseri umani (o gli alieni!) del futuro. Qui il link del progetto a cui anche voi potrete mandare il vostro messaggio per gli uomini del futuro.

FANTASY

Dal futuro ci spostiamo verso il passato, in ere mitiche e lontane dal tempo e dallo spazio. Più precisamente ci spostiamo nella Terra di Mezzo dove si festeggiano i 125 anni di Tolkien. Per celebrare l’evento birra ed erba pipa per tutti!

3364407643_302b8c8f5c_q

Il 2017 poi è l’anno in cui è ambientato (nella finzione) l’epilogo di Harry Potter e i doni della morte e in cui è prevista l’uscita del nuovo capitolo della saga di George R.R. Martin (come quale saga? siete impazziti?).

Tra gli anniversari ricordiamo anche gli 80 anni dalla morte di J. M. Barrie e i 350 anni dalla nascita di Jonathan Swift.

8650377448_fa368ec362_q

HORROR

Anniversari importanti anche per gli appassionati del genere horror con i 170 anni (l’8 novembre) di Bram Stoker, inventore del personaggio di Dracula e gli 80 anni dalla morte (ma si può parlare di morte in questi casi? O di viaggio momentaneo in un Upside Down?)  di Lovecraft.

7901641830_0468843282_q

Ricordiamo, inoltre, che il 21 settembre taglierà il traguardo delle 70 candeline il Re per eccellenza del genere.

AVVENTURA/WESTERN

Concludiamo questa carrellata di appuntamenti accorpando due generi che hanno molte caratteristiche in comune tra loro tra cui il fatto di andare ben oltre i confini del semplice medium letterario.

Per quanto riguarda il genere western quest’anno si festeggerà il centenario della morte di William Frederick Cody, meglio noto come Buffalo Bill, attore e impresario teatrale senza il quale il “mito della frontiera” non esisterebbe oggi, e i 140 anni da quella del leggendario capo indiano Cavallo Pazzo a cui sono stati attribuiti racconti e canzoni. Nel 2017 quindi l’epico scontro tra indiani e cowboy si gioca anche nel campo delle ricorrenze celebri.

In Italia il 2017 è, invece, l’anno di Cocco Bill: il celebre personaggio nato dalla matita di Benito Jacovitti (anche lui oggetto di ricorrenze essendo i 20 anni dalla morte) compie, infatti, 60 anni.

3228396583_e464cc46f1_m

Per quanto riguarda l’avventura trovate il tempo, in questo 2017, per rileggevi le opere di Joseph Conrad, nato ben 160 anni fa, e il suo Cuore di tenebra (e magari vedere la sua celebre versione cinematografica).

mtiwnja4njmznzc3mjywmdq0

Sempre in ambito italiano (e fumettistico) Alfredo Castelli, autore di Martin Mystere, spegne 70 candeline, mentre il 15 giugno il creatore di Corto Maltese, Hugo Pratt, ne avrebbe compiuti 90 anni. A tal proposito, se passate per Bologna entro marzo, non perdete l’occasione di visitare la mostra dedicata a entrambi, personaggio e creatura, un viaggio tra biografia e mondi immaginari senza paragoni.

50-anni-di-mito-bologna-locandina-700x441

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: