WhatsApp-Image-2017-04-07-at-00.10 La mia esperienza nel mondo dei disegni animati!

Si svolge dal 6 al 9 aprile, a Torino, Cartoons On The Bay, il Festival Internazionale dell’Animazione Cross-Mediale e della Tv per ragazzi.

In un precedente articolo ho accennato al mio interesse per quanto riguarda il mondo dell’animazione.

Quest’anno ho avuto l’occasione di partecipare a Pitch Me, il concorso per giovani autori proposto da Cartoons on the bay.

È stata un’esperienza molto istruttiva che mi ha messo alla prova in un ambito in cui non pensavo di riuscire a fare bene (la presentazione di un proprio prodotto, il cosiddetto pitch, di cui forse parlerò in un successivo articolo).

Al di là del valore personale che ha avuto questa esperienza, la giornata di Giovedì mi ha permesso di capire molte cose riguardo il mondo dell’animazione in generale e di questa manifestazione, una delle più importanti in Italia per quanto riguarda il settore.

Ma andiamo con ordine:

alle ore 11.20 scendo dal treno e arrivo alla stazione di Torino Porta Nova, ad accogliermi i piccioni e un sole che spacca le pietre.

alle ore 11.47 arrivo a Palazzo Carignano (sede dell’evento), dove si trova anche il Museo del Risorgimento di Torino, con tanto di magliette di Cavour in stile-Andy Wahrol!

Dalle ore 12.15 alle ore 13.30 si svolge la seconda sessione del Pitch Me dove io e altri autori partecipiamo esponendo i nostri lavori.

In questa fase osservo la preparazione e l’esposizione degli altri concorrenti: tutti presentano grafiche accattivanti e trailer animati (non ci sono solo serie tv ma anche corti e lungometraggi in fase di produzione). Ognuno ha un suo stile riconoscibile e diverso e anche una sua particolare tecnica d’animazione, il che dimostra come sia importante caratterizzare bene il proprio lavoro e renderlo immediatamente riconoscibile.

Dalle 13.30 alle 14.30 pausa: io e altre concorrenti visitiamo la città di Torino divorando focacce e pizze e gustando un buon gelato (gianduja ovviamente!)

Dalle 14.30 alle 18.30 c’è la parte più rilevante della giornata. Oltre a concludere l’ultima sessione di pitch, il pomeriggio si caratterizza per le presentazioni di iniziative che riguardano il mondo dell’animazione italiana.

Vengono presentate le società di produzione piemontesi, una realtà che non immaginavo neanche potesse esistere. Il Piemonte è sempre stato caratterizzato da una tradizione molto forte per quanto riguarda il cinema e l’audiovisivo (complice la vicinanza con la Francia che ne è uno dei principali esportatori europei) e quindi anche l’animazione gioca (in città e nell’intera regione) un’importanza strategica. A Torino è presente, inoltre, il Centro Sperimentale di Cinematografia per l’Animazione; altre piccole e medie case di produzione si presentano e questo dimostra come il settore dell’animazione sia molto attivo e fiorente.

Viene poi presentato il PREMIO MIGRARTI, un progetto del Mibact che riguarda il tema (attuale come non mai) dei migranti. Il contest si rivolge a tutte le realtà che si occupano di audiovisivo e spettacolo dal vivo. L’obiettivo è quello di sensibilizzare il pubblico ai temi dell’immigrazione. E l’animazione è senz’altro uno dei medium migliori perché è di facile comprensione e può essere rivolto a un pubblico trasversale. Durante il pomeriggio vengono decretati i vincitori di questo contest (che potete trovare qui).

Finita questa parte parla Carlo Cavazzoni, direttore esecutivo di Dynit, società di distribuzione italiana di manga e anime dal Giappone (che è il Paese Ospite di quest’anno). Vengono fatti vedere i trailer dei prossimi film d’animazione giapponesi che usciranno presto nelle nostre sale (e qui l’hype sale a mille!!!) tra cui Sword Art Online The Movie, basato su un popolare videogioco di realtà aumentata e ambientato in un distopico futuro a metà tra mondo reale e virtuale. Presente all’incontro anche Shinichiro Kashiwada, produttore della pellicola.

Se siete interessati al programma e alle anteprime del festival per quanto riguarda il cinema giapponese trovate il Programma qui.

alle ore 19.10, finito il programma della giornata e la Premiazione del Pitch Me lascio Palazzo Carignano e ritorno a Torino Porta Nuova, il sole al tramonto mi accompagna illuminando le Alpi Torinesi.

Non vi dirò com’è andato il Pitch, ve lo lascio solo immaginare XD!

La giornata è stata comunque molto interessante e piena di stimoli, mi ha mostrato come funziona un Festival Internazionale e il fatto che il racconto rimane comunque la base necessaria anche per questo tipo di narrazioni. Certo l’animazione e la grafica sono fondamentali ma rimangono comunque solo la parte “tecnica” del racconto. Alla base c’è sempre un’idea brillante e il tema che non deve mai mancare (anche se magari il cartone animato è demenziale).

Anche l’ottica transmediale ha la sua importanza: i prodotti mostrati si rivolgono, per la maggior parte, a diversi medium, pur partendo dalla serie animata come base di partenza. Ma sempre con uno sguardo rivolto alle possibilità di espansione verso altri media.

Di ritorno a casa mi metto a scrivere, come sempre! Chissà che non ne nasca qualcosa di buono… nel caso vi farò sapere.

Stay Tuned! 

il Curatore.

 

 

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Cronache da Cartoonia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...