Stokton & Malone: The Indipendence Day

Un’avventura festiva per i nostri due improbabili detective.

Per sapere chi sono Stokton e Malone.

«Claudius Lawrence Bubansky Jr. togli immediatamente i piedi giù dal tavolo o non li rivedrai mai più perché te li avrò tagliati» quando nonna Evelina fa così non ci sono ragioni, bisogna fare come vuole lei.

Fa abbastanza ridere vedere un gigante come Bubba farsela sotto quando sua nonna (che è l’unica a chiamarlo con il suo vero nome intero) lo sgrida. Perché sa benissimo che il suo mattarello può essere più pericoloso dei suoi pugni.

«E il tuo amico albino viene anche quest’anno?» la domanda fa scattare sull’attenti Bubba che risponde prontamente «Sì beh, Dan c’è anche quest’anno»

La nonna di Dan è la persona più razzista di questo mondo e quelli che odia di più sono i bianchi. Per fortuna di Bubba è anche un po’ andata di cervello con gli anni e lui è riuscito, non si sa come, a farle intendere che in realtà Dan è afro-americano come loro, solamente che è nato albino. E con questa bugia Dan è riuscito sempre a venire a casa sua a scroccare un pasto gratis ogni 4 luglio, almeno da quando si conoscono. Anzi la nonna si è purea affezionata a lui, credendolo un povero ragazzo isolato dal ghetto per il suo “handicap”.

In quel preciso momento il telefono di casa squillò. Bubba andò a rispondere.

«Pronto chi…?»

«Bubba sono io, Dan, devi venire immediatamente sono al Parco McKinley»

«Dan che succede, sono da nonna Evelina, lo sai che devo darle una mano per domani che è il 4 luglio» per fortuna Dan non sentì il commento ironico della nonna che apostrofava il nipote per il fatto che non le era utile per niente.

«No, devi venire immediatamente, presto» fu l’unica cosa che ripeteva Dan.

Sbuffando Bubba rispose che sarebbe venuto presto. La nonna lo lasciò andare raccomandandogli però di coprirsi (era il 2 luglio e c’erano 40 gradi).

«Oh finalmente sei arrivato» fu l’accoglienza di Dan all’arrivo del suo amico.

«Ehi stai calmo, ho trovato traffico, si può sapere cosa vuoi?» è la risposta dell’amico.

Il tono di Dan è molto serio, cosa che a Bubba non piace affatto essendo lui, in genere, quello serio dei due. E la risposta di Dan gli piace ancora di meno.

In pratica il mese prima Dan era uscito con una tipa conosciuta al corso di cinese che frequenta. I due si erano frequentati per qualche tempo, poi lei era sprita e non si era più fatta viva. Improvvisamente l’aveva contattato due giorni prima per un caffè. Dan ovviamente c’era andato sperando di poter riallacciare i rapporti con lei. Poi questa ragazza (di cui non voleva assolutamente dire il nome) era andata in bagno ed era scomparsa di nuovo. Non  prima di avergli affidato una cartella con dentro delle fotografie.

Bubba ascolta ma con la mente pensa al pranzo di domani con nonna Evelina e vorrebbe essere altrove. Dan è talmente sfigato che tutti i suoi racconti con le donne sembrano sempre delle pessime soap-opera e il modo in cui le racconta è anche peggio (quello descritto prima è solo un breve riassunto, la versione originale comprendeva la descrizione minuziosa delle parti anatomiche di lei e del suo profumo, dei suoi occhi, il menù del bar in cui hanno preso il caffè…)

«Sì va bene ma tagliando corto, cosa c’era in quelle foto, e perchè tutta questa messinscena al parco che sembra stiamo parlando di chissà che segreto di Stato?» esclama alla fine Bubba.

«Beh, perché lo è» esclama Dan e gli porge una cartella.

Bubba la ispeziona con calma. E poi comincia a sudare, ma a sudare veramente come non aveva mai fatto in vita sua.

«Ma… ma questo…» le fotografie gli cadono dalle mani, anch’esse sudate. I due ora non possono più voltarsi indietro come se nulla fosse. È l’inizio di un nuovo caso per Stokton e Malone.

Continua…

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: